La Famiglia - Fuje lyrics

Published

0 263 0

La Famiglia - Fuje lyrics

Sono pa**ati i tempi di mangiare, cacare e dormire Ma quali anni dei miracoli Delle grazie di Dio Adesso arriva la bufera Altro che grandine Pallottole vaganti di queste teste vuote Che ti fanno spaventare Questi guappi ti fanno bu*tare il sangue Ti fanno saziare di terra di cimitero Sei in prima linea per l'inferno di Dante Pedina di scacchi come il fante Fiato e rovina dietro le spalle Anzi se giochi avanti scansa Ora è inutile che freni Incomincia a fuggire Così più non può andare Non può finire in questo modo Ma che tempo vuoi che spero quando è rosso di sangue la sera Nell'oscurità compare un ambasciatore che spara Scompare Un compare muore È l'ora della controra Un avvertimento giù a Marechiaro Una sorella con il rosario in mano piange il fratello in un bagno di sangue Chiama vendetta Bang! bang! Stanotte è troppo Napoli suona serenate calibro 38! Rit Fuggi, fuggi. Davanti hai la luce e dietro il buio il brutto tempo ti insegue come una scia. se Non devi fuggire per primo fuggo io, corri prendi la tua strada fuggi, se devi scendere o salire fai Le scale di corsa: basta che fuggi. Davanti hai la luce e dietro il buio, è brutto tempo non Guardarti dietro altrimenti sono guai, non fermarti altrimenti ti rovini, lascia per la strada la Tristezza, esci dal buio: basta che fuggi. Non cercano luce questi spettri che aspettano il sonno solo tanti guai portano Si arrabbiano Ti squartano Le cose buone...sono come i bastimenti...partono Le possibilità...sono come i pacchi di regalo...si scartano Becchini e sarti Misurano una sagoma di gesso sull'asfalto Quesito irrisolto Macchia indelebile Tre bossoli nel rosso e boss che perdono la bussola Questa storia è più vecchia dei fossili Ne trovi misili, bombe, bazooka e lanciafiamme che sono capaci di fare saltare la testa a Saddam Ma il problema e che sono nascoste in case blindate, garage e giardini minati Protetti da nuclei organizzati Meglio se smammi Sembra che è sempre Capodanno Gente che gira con un colpo in canna e per una questione scema, ti spara in gola Da quà non pa**i Adesso fuggi di corsa Stringi forte in mano il crocefisso e "ora pro nobis" Rit Fuggi, fuggi. Davanti hai la luce e dietro il buio il brutto tempo ti insegue come una scia. se Non devi fuggire per primo fuggo io, corri prendi la tua strada fuggi, se devi scendere o salire fai Le scale di corsa: basta che fuggi. Davanti hai la luce e dietro il buio, è brutto tempo non Guardarti dietro altrimenti sono guai, non fermarti altrimenti ti rovini, lascia per la strada la Tristezza, esci dal buio: basta che fuggi