LYRICS.AZ APPLICATION

Download from Apple Store
Download from Google Play

Carmelita Gadaleta - Residui Pa**ivi lyrics

Come ogni sera
mia madre veniva
da un sogno di seta e merletti
e con la sua estate di raso
trovata ogni giorno là fuori
nel sole smarrito nei giochi d'infanzia
pa**ati a votare su nomi, su facce
che amore o guerra perdeva
piangevano i giorni spogliati dal vento
e dall'odio
e i morti ammucchiavano morti
col ferro di una bandiera
che poi finiva impiccata
morendo col nero della sua notte
e mi trovan ogni sera
qui dentro pareti di un giorno qualunque
e sembra che piova, che piova, che piova
[Lyrics from: https:/lyrics.az/carmelita-gadaleta/residui-pa**ivi/residui-pa**ivi.html]
per chiudere fuori i destini di notti
pa**ate in piedi a sentire i cani, il vento e me

Sento i miei giorni pa**are stupiti, agghindati
con fiori di rabbia trovati nel canto violento
di un tempo che corre qui
dentro respiri di case e dietro gli sguardi
annegati ogni sera nella sconfitta di un sogno
che perde, si spegne nel fuoco lontano di stelle che splendono
come dei fiori notturni venuti a confondere il cielo
di questo naufragio che il cuore sospetta
e chiude in inverni della mia mente

E mi trovan ogni sera qui dentro
parole d'amore qualunque che dice ti amo, ti amo
per chiudere fuori paure cresciute nel ventre
nei giorni cantati dai cani, da vento morente

Correct these Lyrics